UN PO' DI STORIA

STORIA DEL BASEBALL A SIENA

Il baseball sbarca a Chianciano Terme a metà anni '70
Il baseball sbarca a Chianciano Terme a metà anni '70

La Banca Monteriggioni Siena Baseball getta le proprie radici nel B.C. Siena, la prima Società di baseball senese che è nata dall’iniziale esperienza nata all'interno della Scuola elementare "Saffi" nel 1978 e che ha visto nascere la prima società, creata dal grande Antonio Scialoja, purtroppo recentemente scomparso a causa di una lunga malattia.

 

Prima di allora, però, il batti e corri si era affacciato in provincia di Siena con la creazione di una squadra giovanile nella cittadina termale di Chianciano Terme.

 

 

Antonio Scialoja
Antonio Scialoja

Antonio, allenatore di baseball per vera passione, è stato docente universitario di Diritto privato presso la Facoltà di Economia “Richard Goodwin” dell’Università di Siena.

IL CONAD B.C. SIENA (1979-1990)

Siena, Sovicille, Conad Siena Serie C, 1985
Siena, Sovicille, Conad Siena Serie C, 1985

Il B.C. Siena ha proseguito la propria fiorente attività per undici lunghi anni, fino al 1990. In questo lungo periodo di tempo la Società di Scialoja riuscì a strapparsi grosse soddisfazioni, come quella di avere quattro giovani convocati in Nazionale italiana categoria Ragazzi (nel 1980, con i bianconeri Cateni, Falchi, Michele Scialoja e Vittori) e di aver visto un proprio giocatore (Marco Ferretti) esordire in serie A, prima con il Mamoli BBC Grosseto (stagioni ’87 ed ’88) e poi con la Rete37 Fiorentina Baseball. Ferretti, atleta di San Rocco a Pilli, è stato senza ombra di dubbio il più forte giocatore mai visto nella storia del baseball senese. Ad inizio degli anni ’80 si deve anche registrare lo storico esordio del softball femminile nella nostra Provincia, con la creazione della squadra delle “Lupe”, sempre guidata da Scialoja. La prima Società di baseball della Città del Palio fu però costretta a sciogliersi – nonostante avesse coinvolto un numero incredibile di giovani dell’hinterland senese – a causa della assurda e cronica mancanza di un impianto dedicato in via esclusiva al baseball ed al softball; mancanza, questa, che fece saltare l’organizzazione, a Siena, dei Mondiali di baseball del 1988, che vedevano la Città del Palio tra le papabili sedi della manifestazione intercontinentale.

LA MENS SANA BASEBALL (1996)

Dopo il 1991 il baseball, a Siena, non trovò più quello spazio che si meritava, fino a quando, nel 1996, non rinacque all’improvviso con la Mens Sana. La Società fu creata grazie all’attivismo di due giovani appassionati – Francesco Giusti e Giacomo Serafinelli – che, dopo aver contattato varie istituzioni sportive, grazie anche al compianto giornalista sportivo Renzo Corsi che, assieme all’allora Presidente del C.O.N.I. provinciale Ernesto Rabizzi, li misero in contatto con Scialoja e con la Polisportiva Mens Sana, dettero vita ad una nuova Società: la Mens Sana Baseball. All’impresa si aggregarono ben presto ex giocatori del Conad B.C. Siena e numerosi altri giovani appassionati di baseball. La Mens Sana partecipò, proprio quell’anno, al campionato regionale di serie C2. Un campionato “disastroso”, concluso con solamente una vittoria all’attivo, ottenuta peraltro a tavolino. Ma, a partire dal 1998, i biancoverdi acquisirono importanti rinforzi provenienti dal grossetano (tra cui gli ex Red Runners Grosseto, Pieri, Scarpini, Alfieri e Croci), grazie ai quali la Mens Sana venne promossa in serie C1 in virtù dei ripescaggi ed al termine di una stagione comunque esaltante. Quella della Mens Sana – ben presto abbandonata da Antonio Scialoja – fu un’esperienza poco duratura e poco felice, soprattutto a causa del fatto che l’attività di promozione scolastica svolta presso la Scuola elementare “Peruzzi” di Siena da alcune ragazze venute su invito della F.I.B.S. addirittura da Prato (!) non ebbe il seguito che invece avrebbe potuto avere sul campo. Inoltre molti giocatori senesi abbandonarono una realtà piena zeppa di atleti provenienti dalla Maremma (i nati e residenti in provincia di Siena si contavano sulla punta delle dita), i quali, ovviamente, erano titolari fissi ed inamovibili. A tutto questo si va a sommare la mancanza di un campo, nonostante che l’Amministrazione comunale di Siena, già dal 1996, ne avesse inserito la realizzazione nel programma di governo della Giunta e ne avesse individuato l’area in località Isola d’Arbia, all’interno di un Parco urbano attrezzato nell'area compresa fra il nucleo abitato di Isola e il fiume Arbia. La squadra bianconverde, addirittura, era costretta a giocare le proprie partite casalinghe (ed alla fine anche gli allenamenti!) ad Arezzo (nel 1997), prima, ed a Castiglion della Pescaia (Casamora), poi.

LA BANCA MONTERIGGIONI SIENA BASEBALL

La B.M. Siena Baseball è nata nel 2006 da un'esperienza scolastica nata grazie alla collaborazione con l’Amministrazione comunale di Monteriggioni ed avvenuta all'interno della Scuola Primaria di Monteriggioni “Don Milani” e che ha visto il coinvolgimento del dirigente della F.I.B.S. Francesco Giusti ed un gruppo di attivissimi genitori.

L'attività agonistica della nuova Società ha preso il via nel 2007, con la partecipazione al Campionato regionale categoria Ragazzi della Little League.

 

E’ del marzo 2007 l’importante accordo di collaborazione del Siena Baseball con la vicina Società dell'Airone Baseball di Sticciano (Roccastrada).

 

La B.M. ragazzi, nel 2007, al suo esordio, si è classificata al sesto posto (su tredici squadre).

 

Sempre nel 2007, Ivan Guerrini, Ibrahim Kockù, Iacopo Piccini e Michael Righeschi (tutti e tre in forza alla nostra Ragazzi) sono stati convocati nella Selezione regionale Toscana per partecipare al Torneo delle Regioni in Lombardia.

 

Iacopo Piccini, nell’agosto 2007, è stato invece il primo giocatore della B.M. ad essere convocato nella Nazionale italiana di baseball (Nazionale “Centro” del Progetto Verde – Azzurro), in occasione del Trofeo Topolino – Mundialito Kenko 2007, svoltosi in Abruzzo.

 

A settembre 2007, nel corso della Coppa Toscana, la B.M. ha scritto una pagina di storia, sconfiggendo lo Junior Grosseto Baseball a Badesse e raggiungendo, poi, la semifinale, che ha visto i bianconeri capitolare in trasferta contro il Livorno.

Durante l'anno scolastico 2007/2008 sono stati creati dal Siena Baseball due gruppi sportivi rispettivamente all'interno dell'Istituto Comprensivo "Federigo Tozzi" di Siena e nella Scuola Secondaria "Arnolfo di Cambio" di Colle di Val d'Elsa inquadrati come attività scolastica facoltativa ed extracurricolare.

Grazie al lavoro svolto, numerosi bambini e ragazzi si sono avvicinati al baseball ed al softball tanto che nel 2008 la società ha esordito nella Winter League Toscana 2008.

 

Nel 2008 la B.M. Siena Baseball partecipa ancora al Campionato regionale Little League – categoria Ragazzi, con una squadra giovanissima e formata da giocatori alla prima esperienza agonistica, arrivando all’ultimo posto nella regular season (girone B), ma riscattandosi nel girone di consolazione (alla fine i piccoli bianconeri raggiungeranno quota 3 vittorie e 3 sconfitte nella “Poule consolazione”).

Iacopo Orrù (categoria Ragazzi Baseball) e Virginia Lisi (categoria Ragazze Softball) sono convocati nella Selezione Toscana al Trofeo delle Regioni 2008, organizzato nel bolognese.

 

Quest’ultima, al torneo di Tollo (Chieti), è la prima atleta del softball senese a vestire la maglia della Nazionale Italiana (Nazionale Centro – Sud del “Progetto Verde – Rosa”).

 

Sempre nel 2008 i campi di calcio della frazione di Castellina Scalo ospitano il Mondial Hit Kenko.

 

Nel 2009 la società senese vive un periodo di transizione, tanto che la formazione "Ragazzi" viene organizzata assieme all'Arezzo.

 

Grazie anche al supporto del tecnico cubano Jesus Barroso, che rimarrà con il Siena per le annate 2010, 2011 e 2012, la società bianconera supererà rapidamente il periodo di difficoltà, aumentando il numero delle squadre iscritte ai vari campionati ed alle varie categorie, raggiungendo l'apice nel 2013, con ben quattro squadre partecipanti ai campionati (Serie C, Under 21, Allievi e Ragazzi).

 

Sulla panchina senese si alternano importanti tecnici, quali, nel 2013, Franco Grappolini (che guiderà la serie C nell'anno del ritorno in bianconero di Andrea Morandi), e, nel 2014, il grande Vincenzo "Vic" Luciani, ex Nazionale azzurro e pluriscudettato tecnico bianconero.

 

Proprio nel 2014 arriva il primo titolo regionale per il baseball senese, con la vittoria del campionato Allievi da parte della squadra guidata da Francesco Giusti. La compagine bianconera bisserà il successo conquistando prima il torneo amichevole di Porto Sant'Elpidio e, poi, la Coppa Toscana. Nelle finali nazionali i bianconeri, purtroppo, usciranno al primo turno eliminatorio. La squadra era composta da: Giacomo Chiostri, Miguel Sacchi, Ares Gepponi, Gaia Benvenuti, Dario Querci, Emanuele Negro, Luca Amaddii, Teidi Muca, Manuel Deidda, Tommaso Curcio, William Jhoel Gomez Barajas, Max Wjinberg, Dennis Fantini.

 

Sempre nel 2014 l'atleta senese Gaia Benvenuti è campione d'Europa Under 13 di softball.

 

Oltre alla Benvenuti (che nel 2016 ha esordito in Italian Softball League, la massima serie di softball, con la Sestese, e che nello stesso anno ha vestito la maglia della Nazionale Cadette), hanno indossato in questi anni la maglia della Nazionale Miguel Sacchi ed Andrea Lucattelli.

 

Nella primavera 2013 parte l'iter per i lavori di costruzione del diamante di Castellina Scalo. Le formazioni della società bianconera iniziano ad allenarsi sul campo di Castellina Scalo nel 2015. Il 1 agosto 2015 il campo ha ospitato la prima partita, anche se non ufficiale, tra la formazione Allievi bianconera ed una squadra di pari età statunitensi. Il primo incontro di campionato regolarmente ospitato sul primo campo da baseball della provincia di Siena si è svolto sabato 14 maggio 2016 ed ha visto gli Allievi bianconeri opposti al Bsc Arezzo.